PCS e Coefficente C

Potere calorifico superiore (PCS):

è un parametro che indica la quantità di energia contenuta in un metro cubo standard di gas. Serve per convertire il consumo di gas, espresso in metri cubi, in consumo di gas valorizzato in energia. Il parametro P, infatti, rappresenta la quantità di energia contenuta in un metro cubo di gas a condizioni standard di temperatura e pressione. Più esso è alto, più il gas ha un potere energetico elevato e quindi generalmente anche un prezzo più elevato. Il valore del PCS viene comunicato mensilmente da Snam per ogni REMI della rete e i fornitori sulla base di questo valore effettuano i relativi conguagli.

  • Potere Calorifico Superiore (PCS) effettivo: la capacità del gas naturale di produrre energia termica per la combustione completa di un metro cubo di gas a condizioni di temperatura e pressione standard, misurata in gigajoule/standard metro cubo (GJ/Smc). 1 Joule (J) = 1 Kg x 1m²/1s² e può essere visto come il lavoro richiesto per sollevare una piccola mela del peso di 102 g per un metro, opponendosi alla forza di gravità; 1 GJ corrisponde a 1.000.000.000 J o a 109 J. Si calcola sulla base del PCS di riferimento (vedi sotto) per adeguare il prezzo del gas alla sua effettiva resa nella località in cui viene utilizzato;
  • PCS riferimento: quota del potere calorifico superiore variabile annualmente a seconda dei valori rilevati dalle reti di trasporto, e riferita al gas distribuito nella specifica località. Da questo parametro dipende l’energia fornita al cliente, dalla quale si calcola il PCS effettivo;

Adeguamento PCS =  CCI * [( PCS / 0,03852) – 1] =  0,25 * [(0,03934 / 0,03852) – 1] = 0,005322 Euro/Smc 
risultato identico a quello riportato in bolletta.
Per far tornare i conti occorre calcolare lo stesso adeguamento anche per le componenti QTI e QS.

Coefficiente C

Che cos’è il coefficiente c del gas

Il volume del gas che arriva nelle nostre case varia a seconda delle condizioni in cui si trova, ovvero subisce variazioni di volume dovute alla temperatura e alla pressione esterna. 

La quantità di gas presente in un metro cubo è quindi differente a seconda che ci si trovi al mare o in montagna, in inverno o in estate. 
Per garantire ai consumatori un calcolo adeguato dei consumi, l’ARERA ha introdotto l’obbligo da parte dei fornitori di calcolare l’ammontare dei metri cubi di gas naturale applicando un coefficiente di conversione, il coefficiente C, che converte appunto i metri cubi (mc) registrati dal contatore, in Standard metri cubi (Smc), considerando il volume di gas in condizioni standard di temperatura e pressione.


A cosa serve il coefficiente C del gas

Il Coefficiente C è quindi il coefficiente che converte il consumo misurato dal contatore, espresso in metri cubi, nell’unità di misura utilizzata per la fatturazione, cioè gli Standard metri cubi. 
La conversione con il coefficiente di conversione (C) è necessaria per assicurare al cliente di ricevere una bolletta relativa ai volumi di energia del gas effettivamente consumati.


Come si calcola il coefficiente C del gas

Il calcolo del coefficiente C si basa innanzitutto si tre fattori: 
• l’altitudine del Comune dell’abitazione a cui è riferita la bolletta (H) 
• il numero di gradi giorno del Comune di riferimento (GG) reperibili dal sito Enea
• i giorni di esercizio dell’impianto di riscaldamento (ng), dipendente dalla zona climatica di appartenenza dell’immobile a cui fa riferimento la bolletta (B/121; C/137; D/166; E/183; F/272). 


Una volta considerati questi dati, attraverso questa successione di formule matematiche si arriva al calcolo del coefficiente C: 
• pb= 1.01325 X (1-0.0000225577 X H) 5.2559 
• kp= (pb + 0.020) : 1.01325 
• gg= GG/ng 
• kt = 288.15 : (295.15 – gg) 
• C= kp X kt 

La formula è di facile applicazione, ma per risolverla con precisione è necessario conoscere tutti i dati indicati ed arrotondarli alla sesta cifra decimale seguendo il criterio commerciale (per approfondire: https://www.autorita.energia.it/allegati/docs/08/rtdg_aggiornato.pdf)

Esempio di calcolo del consumo fatturato: 
Consumo misurato (differenza tra le letture del contatore): 1.000 mc 
Coefficiente C: 1,002000 
Consumo espresso in standard metri cubi: 1.000 x 1,002000 = 1.002 smc 

Leave a comment

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato su tutte le novità e le offerte per la tua azienda!

Valuta la tua fattura

Invia una delle tue attuali fatture di telefonia ed energia e scopri come poter migliorare il tuo business

Iscriviti alla newsletter

Francesco Lenzi | p.iva 01027350477 | Privacy Policy e GDPR

TornaSu