Energia Attiva, Reattiva e Fattore di Potenza

L’energia attiva è quella che viene trasformata in lavoro e calore dai dispositivi elettrici. Apparecchi come le lampadine ad incandescenza assorbono solo energia attiva. L’unità di misura è il kWh (chilowattora).


L’energia reattiva è quella quota di energia che invece di essere consumata immediatamente dall’utilizzatore viene immagazzinata per poche frazioni di secondo e rilasciata nella rete elettrica. L’impiego dell’energia reattiva riguarda le apparecchiature che per funzionare hanno bisogno di un campo magnetico, come ad esempio i motori elettrici, le lampade a fluorescenza (neon), gli apparecchi elettronici (televisore, computer, ecc.). L’unità di misura dell’energia reattiva è il varh (Volt Ampere reattiva ora). Questa energia non viene commercializzata, pertanto un consumo moderato di energia reattiva è da considerare come fisiologico. È tollerata una quantità massima di prelievo di energia reattiva, attualmente valida solo per le forniture al di sopra dei 16,5 kW, oltre la quale scatta una sanzione.
Il parametro che normalmente viene preso in considerazione per verificare se l’impianto ha un consumo di energia reattiva troppo elevata è il fattore di potenza o cosφ. Questo parametro valuta il legame tra energia attiva ed energia reattiva ed in caso di carico ideale, solo resistivo e quindi senza energia reattiva consumata, vale 1. Nel caso sia presente dell’energia reattiva, il parametro assume valori inferiori ad 1 e in base a quanto ci si discosta dal valore ideale si può incorrere in penali . Il prelievo di energia reattiva è considerato normale fino a che l’utilizzatore ha un fattore di potenza (cosφ) maggiore di 0,9. Valori inferiori a questo limite indicano problemi all’impianto e la contestuale richiesta di penali da parte del distributore di energia elettrica con cui si è stipulato il contratto.
Il prelievo di energia reattiva da parte di un apparecchio utilizzatore può essere limitato o addirittura annullato mediante alcuni semplici dispositivi tecnologici installati sull’impianto elettrico del cliente, in questo caso si parla di rifasamento dell’impianto elettrico.

Leave a comment

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato su tutte le novità e le offerte per la tua azienda!

Valuta la tua fattura

Invia una delle tue attuali fatture di telefonia ed energia e scopri come poter migliorare il tuo business

Iscriviti alla newsletter

Francesco Lenzi | p.iva 01027350477 | Privacy Policy e GDPR

TornaSu