Cosa sono PCR e MCR

Mi sono reso conto che molti non sanno “cosa comprano” quando comprano una linea ADSL-VDSL-VDSL2, e sono convinti che l’unico parametro interessante sia il prezzo, al massimo seguito dalla velocità nominale.

Mi sono convinto quindi a tentare di spiegare ALMENO i due parametri fondamentali da prendere in considerazione quando valutate una linea in banda larga : Peak Cell Rate (PCR) e Minimum Cell Rate (MCR); quando state comprando una ADSL questi sono i 2 parametri fondamentali da verificare.

Il PCR e’ il numero che vi sbandierano quando comprate l’ADSL : il massimo possibile teorico a cui la vostra ADSL potrebbe arrivare in download. in effetti e’ una velocità teorica a cui è poco credibile sperare di lavorare davvero, e il suo raggiungimento dipenderà da un mucchio di fattori: quanta gente è collegata in quel momento, dove andate, se avete il vento a favore, se i santi vi aiutano ecc.

il MCR invece e’ la cosiddetta “banda garantita”, cioè la banda MINIMA che il vostro operatore (in inglese, carrier) riserva per voi, ed è il VERO parametro su cui “fare di conto” quando comprate una ADSL.

Pensare che avete comprato per 19,99 euro al secolo una linea da 20 Mbps “dovrebbe” fare venire un dubbio; per chi non lo sa, la banda, quella “vera”, e’ una delle cose più costose esistenti oggi in informatica: possibile che ce ne regalino così tanta per due lire?

In effetti al carrier, dare un PCR altissimo non costa in realtà quasi nulla SE riesce a intestare l’ADSL da casa vostra alla centrale per fare comparire almeno per pochi secondi il mitico numerino nelle impostazioni del modem.

Al contrario , farvi navigare DAVVERO a quelle velocità gli costerebbe una follia.

Ma visto che nella maggioranza di questa tipologia di contratti l’MCR è ZERO, cioè non vi garantisce manco un bit al secondo, i 19,90 euro sono portati a casa con poca fatica.

Oltre a ciò considerate che il vostro contratto parla della banda che va da voi alla centrale a cui siete collegati.

Dopo e’ tutto da scoprire, e dipende dalla capacità di connessione del vostro carrier.

In quella centrale rispetto al quantitativo di traffico che deve veicolare.

Se a casa tutto ciò può essere accettabile, normalmente in un ufficio non lo è, quindi prima di considerare strabilianti contratti di connessione … guardateci dentro

Leave a comment

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato su tutte le novità e le offerte per la tua azienda!

Valuta la tua fattura

Invia una delle tue attuali fatture di telefonia ed energia e scopri come poter migliorare il tuo business

Iscriviti alla newsletter

Francesco Lenzi | p.iva 01027350477 | Privacy Policy e GDPR

TornaSu